Home Luxsure International Norma di Vincenzo Bellini al Théatre de Beaulieu di Losanna

Norma di Vincenzo Bellini al Théatre de Beaulieu di Losanna

by Giacomo Di Vittorio
0 comment

Nello scorso mese di novembre l’Opéra di Losanna ,sotto la direzione di Eric Vigié, ha presentato,
presso il Théatre de Beaulieu ed in coproduzione con il Teatro Sferisterio di Macerata, una nuova produzione di “Norma” di Vincenzo Bellini firmata per la regia da Massimo Gasparon e per la direzione musicale da Roberto Rizzi Brignoli . Gasparon , responsabile anche delle sontuose ed imponenti scenografie, dei bellissimi e raffinatissimi costumi nonchè della perfetta, essenziale e calibratissima direzione delle luci, questa volta non si attiene fedelmente alle indicazioni del libretto e , sorprendendo il vivace pubblico vodese, trasferisce l’azione in Tibet . Come sempre
molto curata la direzione teatrale dei cantanti grazie anche ad un cast vocale di vera eccezione
che è il principale attore del trionfo della serata e della produzione . Norma è infatti incarnata
dal giovane e lanciatissimo soprano giapponese Hiromi Omura, già splendida Butterfly qui a
Losanna nel 2009 , che possiede una voce luminosa e dal legato ampio e setato, nonchè mostra
dal punto di vista teatrale grande nobità e intimità . Al suo fianco , nel ruolo di Adalgisa, avevamo
niente di meno che Béatrice Uria Monzon, che faceva il suo debutto a Losanna, come sempre
provvista di un temperamento austero, nobile ed infuocato nonchè della sua vocalità piena di
ampi vibrati e timbri caldi e profondi e vestita con uno splendido ed ideale abito rosso fuoco .
Pollione era invece la star Giuseppe Gipali, già trionfante Manrico nel “Trovatore” qui a Losanna
nel 2009, dai timbri densi e provvisto in particolare di un ideale registro grave , ampio e profondo .
Oroveso era invece il giovane ed ottimo basso statunitense Oren Gradus . Ma la vera rivelazione
della serata era la giovane e più che promettente mezzosoprano francese Marie Karall, nel ruolo di Clotilde, dalla vocalità setata e vellutata e dotata di una presenza scenica superlativa . Buona anche
la prestazione di Sébastien Eysette nel ruolo di Flavio . Il Coro dell’Opéra di Losanna è stato come
sempre magistralmente diretto da Véronique Carrot mentre Roberto Rizzi Brignoli, alla testa di un’Orchestre de Chambre di Losanna in perfetta , fluida e smagiante forma in ogni sua sezione, ha
optato per una lettura della celeberrima partitura bellliniana di grande libertà e leggerezza di fraseggio ma anche all’occorrenza di grande imponenza e maestà, rendendo allo stesso tempo un
ideale e perfetto servizio a tutti i cantanti – attori in scena . Tutte esaurite le repliche da un pubblico
anche giovane , esuberante e vivace che ha dedicato un vero trionfo a questa atipica e molto interessante produzione di “Norma” al Théatre de Beaulieu di Losanna .


Giacomo Di Vittorio

Related Articles

%d blogueurs aiment cette page :